Master in Rigenerazione Urbana e Innovazione Sociale

IX Edizione in partenza a Marzo 2024

Scadenza delle domande di ammissione il 15 gennaio 2024!

A chi è rivolto il Master?

U.Rise è un’esperienza coinvolgente, rivolta a chi vuole contribuire a generare un cambiamento positivo per la collettività. Un cambiamento dei territori e delle città. Per costruire un proprio profilo professionale capace di generare un impatto nelle nostre comunità. Un cambiamento di se stessi. Per rafforzare la propria idea e voglia di cambiare il mondo attraverso la propria professione.

Non solo un Master

Ma un arcipelago di attività e progetti collegati all’universo U.Rise e alla sua community.

L’avventura inizia il 1° febbraio 2016 con i primi 25 studenti. Da allora, abbiamo visto crescere il nostro progetto formativo, con l’innesto di temi e sguardi per poter comprendere e talvolta anticipare le sfide con cui misurarsi. Da questa esperienza sono nati progetti di ricerca, spin off e progettazioni europee.

Colibrì

LA NEWSLETTER COLLABORATIVA DI U.RISE

Colibrì è lo strumento per raccontare progetti e iniziative dentro e attorno al Master U.Rise sui temi della rigenerazione urbana via innovazione sociale. I contributi sono scritti sia da studenti sia da altri soggetti, come ricercatori, attivisti e professionisti, interessati a diventare parte della redazione

I pilastri dell’esperienza U.Rise

UN CORPO DOCENTI ORIENTATO ALL’IMPATTO

Esperti delle principali università italiane, practitioner delle realtà più dinamiche dell’impresa sociale, rappresentanti delle istituzioni pubbliche più aperti all’innovazione sociale.

UNA COMUNITÀ INTERDISCIPLINARE DI U.RISER

Oltre 200 professionisti, con differenti background disciplinari e provenienti da tutta Italia, uniti da un obiettivo comune: progettare in modo collaborativo nuovi spazi inclusivi.

UN NETWORK DI PARTNER SU TUTTO IL TERRITORIO

Una mappa che tocca i principali centri urbani ma anche contesti di più piccola dimensione. Una rete di soggetti che hanno messo al centro la progettazione degli spazi e l’impatto socio-culturale.